“Episodi come quello accaduto ieri durante il mercato settimanale non devono ripetersi e sono l’evidente segnale che occorre una profonda riflessione da parte dell’Amministrazione Comunale per favorire il rilancio del mercato – afferma Confcommercio commentando quanto si è verificato mercoledì mattina in Via Cavour. I comportamenti scorretti possono diventare pericolosi in caso di emergenza ed è giusto che chi ha sbagliato si assuma le proprie responsabilità. Allo stesso tempo questo incidente mette in luce la necessità di intervenire sul mercato storico pistoiese per renderlo più conforme alle dinamiche attuali della città, contribuendo da una parte a creare valore per il territorio e dall’altra a offrire maggiori opportunità agli stessi operatori”.

“L’amministrazione comunale deve favorire il rilancio del mercato”

“In quest’ottica risulta indispensabile l’adozione da parte dell’Amministrazione dipolitiche di rilancio del mercato e, a tale proposito, FIVA-Confcommercio – il Sindacato in rappresentanza dei venditori su aree pubbliche – sta lavorando a una proposta di  revisione che presenterà al Comune. Sono tre i principali temi toccati dal progetto: la razionalizzazione del numero dei posteggi, la riorganizzazione dell’area di Piazza del Duomo sulla base delle proposte presentate nel 2019 e l’introduzione di una diversificazione merceologica dove necessario. A queste esigenze – aggiunge Confcommercio nella nota – si aggiunge un altro fattore che può contribuire a stabilire e mantenere l’ordine durante la sistemazione e lo svolgimento del mercato, cioè la presenza sul posto degli organi di controllo in chiave di presidio del territorio (e non meramente sanzionatoria)”.

“Il loro intervento costante durante le giornate di mercato, può essere  un incentivo al rispetto delle norme ma soprattutto può rappresentare una sicurezza per la gestione di eventuali criticità che possono verificarsi. Se guardiamo alle manifestazioni mercatali e fieristiche gestite direttamente dagli ambulanti, queste prevedono una costante presenza di personale addetto a sorveglianza al fine anche di evitare situazioni di questo tipo. Si tratta di un’esperienza può e dovrebbe essere replicata anche sui
mercati comunali”.

Leggi anche: Grande attesa per la prima edizione di Pistoia Collexpo