Clamorosa iniziativa presa dal sindaco di Serravalle Pistoiese, Piero Lunardi, che sabato 13 luglio di fronte alla mancata approvazione del bilancio da parte della Provincia, con conseguente stop allo sfalcio dell’erba dalle strade provinciali, ha preso il suo trattore ed ha sistemato la rotonda di viale Europa a Casalguidi.

Il sindaco Lunardi taglia l’erba della Provincia

Chi si aggirava per Casalguidi, nella mattinata di sabato 13 luglio, non può non aver fatto caso al trattore ed all’operatore che, finalmente (direbbero i cittadini della frazione del Comune di Serravalle Pistoiese), dopo tanta attesa tagliavano l’erba alta all’interno della rotonda di Viale Europa che porta, poi, verso Quarrata oppure verso San Baronto.

Però quell’operatore non era proprio un dipendente della Provincia, visto che la strada è di competenza provinciale, ma un operaio molto particolare: il sindaco di Serravalle Pistoiese, Piero Lunardi. Già, perché armato di pazienza ed in pieno spirito civico e da primo cittadino pronto a dare l’esempio, ha preso uno dei suoi mezzi agricoli che ha a disposizione per l’attività imprenditoriale che porta avanti in proprio ed è entrato dentro la rotonda per togliere tutte le erbacce e liberare la visuale degli automobilisti.

Leggi anche:  Asfalto nuovo lungo la Sp15 Buggianese: i lavori saranno fatti di notte

Il tutto, ovviamente, immortalando il momento e condividendolo con i propri cittadini su Facebook

Qualcuno storcerà il naso, altri diranno che è solo “un’azione mirata” o volersi mettere in mostra. Per quanto ci riguarda, al netto di chi sono le competenze per lo sfalcio (ovvero della Provincia che, però, ha fondi bloccati fino a che non andrà ad approvare il bilancio), la mossa del Sindaco ci sentiamo di appoggiarla in pieno perché, comunque, ha reso un servizio di utilità alla cittadinanza e non solo del suo Comune: adesso chi transiterà dalla rotonda di viale Europa potrà vedere chi arriva dalle altre direzioni e non soltanto immaginarselo dietro il muro di erbacce.

LEGGI ANCHE: Lavori fermi nel tunnel del Serravalle, ecco perché