Dopo il nubifragio del 2 dicembre che ha mandato sott’acqua una parte dell’abitato di Casalguidi, l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni si è recata in paese accompagnata da Giani, Niccolai, Marchetti e dall’amministrazione comunale di Serravalle Pistoiese per una stima dei danni e vedere le opere di ripristino.

Federica Fratoni a Casalguidi per vedere la conta dei danni

Sopralluogo questa mattina, martedì 3 dicembre, dell’assessore Federica Fratoni a Casalguidi nel comune di Serravalle Pistoiese all’indomani degli allagamenti dovuti al tombamento del rio Casale che ha esondato inducendo anche una rottura arginale. Insieme a Fratoni, l’amministrazione comunale e i consiglieri regionali Marco Niccolai e Maurizio Marchetti. Al sopralluogo ha preso parte anche presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani. L’evento di ieri si è concentrato oltre che su Serravalle anche su altri comuni dell’area metropolitana fiorentina, pratese e pistoiese, come Campi Bisenzio, Montemurlo, Larciano e Monsummano Terme.

Il genio civile già ieri pomeriggio è intervenuto in somma urgenza sul rio Casale per riparare la rottura arginale con lavori che, salvo impedimenti dovuti alle condizioni meteo, proseguiranno per tutta la settimana. Intanto oggi giornata di sopralluoghi nelle zone colpita dal maltempo di ieri per fare verifiche e stime dei danni sia sul tessuto idraulico sia sul patrimonio pubblico e privato e intraprendere le iniziative conseguenti .

“Sono arrivata sul posto subito stamani per verificare l’entità della situazione che si è venuta a creare – ha detto l’assessore Fratoni – I tecnici del Genio civile sono al lavoro già da ieri per recuperare nei tempi più rapidi possibile. L’episodio più importante si è verificato a Serravalle – prosegue Fratoni – ma l’evento di ieri si è esteso anche ad altri territori della Toscana. Da parte sua la Regione, attingendo alle risorse del Documento operativo difesa del suolo, realizzerà le progettazioni delle opere per la messa in sicurezza idraulica, in particolare per gli interventi sui tratti tombati che ieri sono stati all’origine dei danni causati dal maltempo”.

LEGGI ANCHE: Esonda il rio Casale e Casalguidi finisce sott’acqua