Liberazione di Pescia, dopo l’inaugurazione della mostra documentaria  ”Pescia, con le associazioni di  volontariato, nelle missioni di Pace” 1993 / 1994 , curata da Pier Angelo Salani e  Cesare Bocci, si apre una tre giorni molto intensa in cui Pescia ricorda e commemora i 75 anni dalla sua liberazione.

Tre giorni molto intensi per la comunità

“E’ un momento molto sentito e importante, in cui la comunità pesciatina ricorda quei terribili momenti e il sacrificio dei tanti nostri concittadini che è servito per ottenere la libertà di cui godiamo oggi – conferma il sindaco di Pescia Oreste Giurlani – dal giogo di una occupazione nazifascista veramente spietata. Sono tante le manifestazioni in programma, alle quali invito tutti a partecipare per dare un segnale importante anche per il futuro”.
Questo il programma delle celebrazioni
Giovedì 5 settembre
Ore 17:15 – Ritrovo presso la pietra commemorativa del Patto di Amicizia con il comune di  Stazzema, viale Forti, con l’intervento del sindaci di Stazzema e di Pescia.
Ore 18:00 –  Formazione del corteo preceduto dalla Reverse Band per raggiungere viale Buozzi e successivamente viale Garibaldi dove, nel 2014, sono state apposte due pietre commemorative, in occasione del 70° anniversario della Liberazione. In quel luogo verranno deposte  le corone e eseguito il “Silenzio”.
Sabato 7 settembre
Ore 11:30 – Ritrovo davanti la chiesa di San Lorenzo per deposizione di un mazzo di fiori alla lapide in memoria di Miriam Cardini e Iris Stiavelli, due ragazze barbaramente uccise in quel tempo,  ed esecuzione musicale del “ Silenzio”.
Ore 11:45 –A seguire a  Pietrabuona, in  piazza della Croce, per la deposizione di una corona di alloro alla lapide in memoria delle due ragazze, cui seguirà l’intervento del sindaco e dei familiari delle vittime.
Domenica 8 settembre
Suono a distesa di tutte le campane della città

Leggi anche:  Nel palio di Pescia 2019 sfileranno anche figuranti in vesti ecclesiastiche

Ore 17:15 – Ritrovo presso piazza San Francesco: raduno delle autorità e dei partecipanti.

Ore 17:30 – Chiesa di S. Francesco, celebrazione SS. Messa in suffragio delle vittime. Deposizione  della corona di alloro alla cappella dedicata ai caduti nella chiesa di S. Francesco.
Ore 18:15 – Formazione del corteo preceduto dalla banda cittadina “Gialdino
Gialdini”, deposizione della  corona di alloro alla stele, posta sul viale Garibaldi.
Ore 19:00 – Commemorazione ufficiale davanti al sacrario dei caduti in piazza Mazzini, con la deposizione della corona di alloro, l’intervento del sindaco Oreste Giurlani, suono a distesa della campana civica e l’esibizione della banda musicale cittadina “Gialdino Gialdini”.

Ore 20,30 – Accensione della fiaccolata sulla passerella “Sforzini” in collaborazione con A.N.P.I.  (sez. Pescia – Uzzano

Leggi anche: Question time dei cittadini a Pescia: puntata zero martedì in diretta streaming