“Matera. Non solo sassi” è il titolo della mostra fotografica di Francesco Noferini che sarà inaugurata venerdì 23 agosto, alle 18, nelle sale Affrescate del Palazzo comunale, in piazza del Duomo.

Una lettura non convenzionale della città

Nell’anno in cui Matera è Capitale europea della cultura, la mostra propone una lettura non convenzionale della città attraverso itinerari fotografici che esplorano lo “spirito dei luoghi”, cioè le inedite formule con cui la presenza e l’attività umana è riuscita a disegnare il paesaggio naturale utilizzandone asperità materiche, dislivelli orografici, precarietà di equilibri.

L’esplorazione fotografica di Noferini utilizza vedute molto ravvicinate e le miscela a riprese di lunga distanza, con l’obiettivo di suggerire una percezione dinamica di luoghi e spazi e di creare un immediato coinvolgimento del visitatore. Da sottolineare anche l’uso discreto del colore, che appare come nota rara fra il bianco e nero, utilizzata con effetto straniante e fuori del tempo.
Dagli scatti esposti emerge come la particolarità della città non risiede nei “sassi”, ma nella modalità con cui l’architettura nobile della civitas riesce a convivere con la pietra-roccia nella sua forma più tormentata di grotta, di strapiombi e voragini, di pareti lisciate dal vento, di cunicoli profondi e bui lavorati dall’acqua. Quella stessa pietra, lavorata da lapicidi, scalpellini e abili scultori, costruisce la grandiosa cattedrale affacciata sul vuoto e le chiese nascoste nei conventi, tra palazzi e case.

Leggi anche:  Museo Marini, il Comune incarica l'avvocato Colomeiciuc per eventuali azioni legali

La bellezza di Matera, che in passato ha stregato grandi fotografi e registi cinematografici, viene interpretata con sapienza dalla ricerca fotografica di Francesco Noferini, che utilizza il mistero dei luoghi per suggerire possibili itinerari di emozioni personali.

La mostra, realizzata con l’intervento artistico, architettonico e culturale di Giuseppina Carla Romby, rimarrà aperta fino a domenica 8 settembre, dal martedì alla domenica con orario 10/13 e 15/18. L’ingresso è libero.

Leggi anche: Convenzione Rfi-Comune Pistoia per il parcheggio scambiatore alla stazione