L’episodio avvenuto nel pomeriggio di lunedì 10 giugno in via Cellini, all’inizio della zona industriale: il salvataggio non è stato semplice perché l’animale si trovava all’interno di una proprietà privata ed il recupero è avvenuto solo dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco chiamati da Oipa Pistoia. Adesso l’airone è in miglioramento anche se con profonde ferite.

Il salvataggio dell’airone grazie a Oipa Pistoia

Nel pomeriggio di lunedì 10 giugno un cittadino ha contattato la delegata di Oipa Pistoia, Elisa Mucci, per soccorrere un airone che si trovava all’interno di un piazzale di una ditta abbandonata in via Cellini. E’ stato immediatamente contattato il centralino di Firenze per il servizio di soccorso per la fauna selvatica ma la risposta non è stata delle migliori: trovandosi in una proprietà privata, sembrava che non si potesse fare molto in quanto erano irrintracciabili i proprietari dell’immobile.

“Dopo aver chiesto un supporto anche ad Enpa – hanno detto da Oipa – ci siamo recate sul posto dove siamo state raggiunte anche da Silvia Begliomini di Enpa per vedere di risolvere. Abbiamo chiamato i Vigili del Fuoco che sono arrivati subito, sono entrati con le scale nel cortile e dopo aver recuperato l’airone ce l hanno consegnato. Ci siamo recate alla clinica Brunetti Stroscio dove è stato visitato e apportato le prime cure”.

Adesso l’airone sta meglio ed è sottoposto a costanti cure per migliorare le sue condizioni di salute: dalle prime visite effettuate è stata riscontrata una aereosacculite, una sorta di polmonite che va tenuta sotto controllo perché l’animale, nonostante le sue dimensioni visibili da foto, è sostanzialmente un cucciolo. Ma, indubbiamente, è salvo grazie alla tenacia delle volontarie ed al pronto intervento dei Vigili del Fuoco.

Leggi anche:  Furgone incastrato nel sottopasso IL VIDEO

LEGGI ANCHE: Ecco il nuovo direttore della struttura di nefrologia di Pistoia