L’annuncio da parte del Comune di Montecatini Terme in merito alla novità introdotta dalla propria partecipata Montecatini Parcheggi & Servizi di introdurre il Telepass per il pagamento della sosta all’interno del parcheggio ex Lazzi di via Toti a due passi dalla stazione ferroviaria.

Arriva il Telepass al parcheggio Ex Lazzi

Nell’ambito delle operazioni di messa in opera dei nuovi parcometri, la partecipata Montecatini Parcheggi & Servizi è in procinto di attivare l’accesso al parcheggio di Via Toti (“Ex Lazzi”) mediante dispositivo Telepass, che consentirà l’addebito sul proprio conto del corrispettivo della sosta senza passare dalla macchina automatica per effettuare il pagamento, ovviamente anche in questo caso con possibilità di fruire dei 20 minuti gratuiti della sosta di cortesia. Rimarrà comunque ovviamente attivo per chi non è dotato di apparato Telepass anche l’attuale sistema di riconoscimento della targa, con pagamento alla cassa automatica prima dell’uscita.

Viene quindi tecnologicamente adeguata una struttura che ad oggi risulta essere uno dei parcheggi più redditizi del panorama cittadino, sia perché l’accesso con sbarre non consente di sostare senza pagare, sia perché in tale parcheggio è previsto il pagamento per l’intero arco delle 24 ore, anziché solo per la fascia 8-20 come gli altri.

Leggi anche:  Il sindaco Tomasi sul Tpl: "In questa fase rimaniamo contrari alla cessione"

Si tratta di un importante investimento per una società partecipata che ha sempre garantito al Comune introiti importanti, anche se tali introiti appaiono in netto calo nell’ultimo triennio, atteso che da € 1,549mln del 2016 si è passati ad € 1,359 del 2019, calo solo in parte giustificato dall’eliminazione dell’aggio che il Comune corrispondeva alla società per le sanzioni rilevate dagli ausiliari, e derivante quindi in massima parte da una diminuita attitudine al pagamento della sosta, che andrà ripristinata attraverso un più efficiente utilizzo del personale della società.

LEGGI ANCHE: Chiusura biglietteria stazione a Montecatini Terme, l’interrogazione di Niccolai (Pd)