Il Pd di Pistoia ha predisposto un’interpellanza su Copit e cessione del trasporto scolastico. “Risulta che, a partire da gennaio 2020, ben 4 scuolabus di proprietà Copit, con altrettanti autisti, avrebbero cessato l’attività di trasporto scolastico – dicono il capogruppo Tripi e l’ex assessore Tuci – In particolare, le tratte interessate sarebbero quelle riguardanti le scuole di Pontelungo e Spazzavento, Cireglio e Le Piastre, Ramini e Bonelle, Chiazzano“.

L’interpellanza

“Risulta dunque che il personale precedentemente operativo su tali tratte, sia stato messo in servizio su autobus di linea. Le tratte di cui sopra, sarebbero ad oggi gestite da altre realtà private. Si ricorda che, sebbene siano note le recenti vicende relative al pronunciamento del Consiglio di Stato sulla Gara del TPL toscano, il Comune di Pistoia ha affidato a Copit il servizio di trasporto scolastico fino a giugno 2020.

Considerato tutto quanto sopra, si interpellano il Sindaco e la Giunta per sapere e chiedere
1. Di poter confermare lo stato di cose sopra riportato ed esporre le motivazioni che avrebbero portato
a tali scelte;
2. Se Copit intenda cedere la gestione di ulteriori tratte a realtà private, eventualmente quali, in quali
tempi e con quali motivazioni;
3. Se Copit intenda effettuare cessioni di altri settori nel prossimo periodo, ed eventualmente quali;
4. Se vi siano condizioni e volontà affinché Copit prosegua, dopo giugno 2020, ad effettuare il
trasporto scolastico di Pistoia e, in caso negativo, come si intenda gestire tale situazione;
5. Per ciò che riguarda il personale, quando le OO.SS. State informate delle novità intercorse, quando
sia stato informato il personale impegnato nelle 4 tratte di cui sopra, come si intenda gestire da ora
in avanti il personale adibito al trasporto scolastico nel caso in cui ci siano nuove cessioni”.

Leggi anche: La proposta di Gianna Rastelli (Pd): Un’aula a Nievole per Adua Stefanelli