Una enorme folla ha reso omaggio al vero “presidente” dello sport pistoiese Roberto Maltinti: tutta gremita la pur ampia chiesa di San Francesco. La bara portata a spalle dai capitani del Pistoia Basket Fiorello Toppo, Andrea Daviddi, Gianluca Della Rosa e dai tifosi biancorossi. Tutti i dettagli sul GIORNALE DI PISTOIA E DELLA VALDINIEVOLE

Tanta commozione per l’addio a Roberto Maltinti

C’era tutta la Pistoia sportiva, e non, al funerale di Roberto Maltinti, officiato da un altro presidente di basket come don Piergiorgio Baronti nella chiesa di San Francesco. Oltre mille le persone stimate che si sono accalcate in chiesa ed all’esterno per un omaggio, un applauso, un saluto ai familiari ancora distrutti dal dolore con in testa la moglie Laura, la figlia Elisa ed i nipotini. Tutto è cambiato dopo il malore, fatale, nella notte fra domenica e lunedì scorsa che si è portato via Roberto a 71 anni.

Una cerimonia toccante con il feretro di Maltinti ricoperto di maglie e sciarpe delle squadre cittadine e poi ancora più commovente con il ricordo dello stesso don Baronti, del presidente della Holding Arancione Andrea Bonechi – amico di famiglia, del presidente del Pistoia Basket Massimo Capecchi, dei “suoi” capitani, di amici e conoscenti e dei tifosi.

Leggi anche:  Strada provinciale Val di Forfora riapre al traffico da martedì

Tutti i dettagli e gli approfondimenti su questa grave perdita per la città intera sul numero del Giornale di Pistoia e della Valdinievole in edicola da venerdì 13 settembre.

LEGGI ANCHE: Tremendo lutto a Pistoia, è morto Roberto Maltinti