Soltanto a mezzanotte, ed al culmine di ulteriori preoccupazioni, il Ponte degli Alberghi fra Pescia ed Uzzano è stato finalmente riaperto con il senso unico alternato regolato da semaforo: il video sul ponte dei sindaci Oreste Giurlani e Riccardo Franchi.

Riapre il Ponte degli Alberghi, ma che fatica…

Era stata promessa la riapertura per il 20 dicembre e, fra mille difficoltà, la promessa è stata mantenuta. A pochi minuti dallo scoccare della mezzanotte, al termine di una vera e propria “maratona” delle ultime ore da parte della ditta aggiudicataria dei lavori, il Ponte degli Alberghi che collega Pescia ad Uzzano ha riaperto.

Sul posto, a “celebrare” il momento, due dei protagonisti della vicenda come i sindaci di Pescia, Oreste Giurlani, e di Uzzano, Riccardo Franchi che in queste settimane sono stati in prima linea per cercare di arrivare a capo di una questione che si trascina oramai da sei mesi.


Adesso il traffico è tornato a scorrere regolarmente, si fa per dire, ovvero con un senso unico alternato regolato da semaforo. Ci vorrà ancora un mese, come stabilito dal cronoprogramma della Provincia di Pistoia, per arrivare a concludere tutti i lavori.

Leggi anche:  Quasi 200mila euro per la sicurezza del territorio in Valdinievole

Nella serata del 20 dicembre, sul posto, era presente anche il consigliere regionale del Pd, Marco Niccolai.

L’ordinanza prevede la riapertura a senso unico alternato. Chiaramente i lavori continueranno per consentire la riapertura a doppio senso ma la vicenda è ad una svolta: la contemporanea chiusura del Ponte degli Alberghi e del Ponte del Marchi (in questo caso a seguito di ordinanza del Comune di Pescia) aveva creato problemi considerevoli. 

Mi sento di ringraziare Luca Marmo e Riccardo Franchi che, in queste settimane, ho sentito più volte al giorno per affrontare questa situazione: mi hanno dato il senso di come impegno e passione ci permettono di affrontare e superare sempre le difficoltà che si presentano.

LEGGI ANCHE: Teatro Pacini a Pescia, gli appuntamenti del Capodanno 2020