Per tanti arredare la casa è un momento magico, dove dar libero sfogo alla propria fantasia, al proprio estro e alla creatività. Una casa da arredare talvolta è come se fosse una tela bianca, dove potersi sbizzarrire. Ma arredare la proprio abitazione significa anche saper creare ambienti accoglienti, capaci di rispecchiare la personalità dei padroni di casa. E’ un passaggio determinante per garantirsi una qualità di vita eccellente. Oggi più che mai, dunque, per effettuare l’operazione è bene affidarsi ad addetti ai lavori qualificati. Ma quali sono le caratteristiche di un buon arredamento? La risposta non è difficile: deve rispondere al gusto estetico di chi lo acquista. Soddisfarlo pienamente perché non è un investimento che possa essere ripetuto ogni anno: l’arredamento è unico ed esclusivo, deve essere ben meditato.

Arredare la casa, fra praticità e originalità

Poi deve essere pratico: in cucina come in soggiorno, in bagno come in camera, a nulla vale un arredamento bello se non è facilmente utilizzabile. L’originalità personalizza e ravviva l’arredamento, ma, come in tutte le cose, è bene non calcare la mano. Anni fa ci si accontentava di un tavolo, delle sedie, della credenza, del letto e dell’armadio, comunque fossero; oggi no, tutto questo non basta più. Oggi si cerca di creare intorno a sé un ambiente vitale, nel quale i padroni di casa si sentano effettivamente a proprio agio. Sarà l’arredatore professionista, pertanto, a collocare ogni pezzo nel contesto giusto e a guidare le scelte perché i mobili siano lo specchio della personalità di chi li acquista.

Tendenza e personalizzazione

Sempre con l’ausilio di un esperto del settore si sceglieranno i complementi e gli elementi giusti: una lampada, un tappeto, un soprammobile… Si propongono un po’ tutti gli stili, ma alla fine è la gente che sceglie quello che preferisce. Un anno è di moda il rovere sbiancato, un altro anno lo stile classico, poi il wengè… ma la scelta finale è del cliente che decreta la tendenza predominante semplicemente con i suoi acquisti. In un arredo che si rispetti trovano spazio anche tendenza o personalizzazione. Sarebbe perfetto, infatti, che ciascuno in casa propria riuscisse a bilanciare le due cose. Da un lato la tendenza che rende attuale ogni ambiente, ma dall’altro la personalizzazione grazie alla quale ogni spazio finisce con il corrispondere esattamente alle aspettative dei suoi proprietari.

Leggi anche:  Arredo da sogno, trasformarlo in realtà si può

La scelta dei materiali

E infine i materiali: sono un’altra componente fondamentale di ogni arredamento. Devono essere naturali, ma possono anche essere artificiali, come per esempio gli innovativi piani di lavoro di una moderna cucina capaci di resistere ad agenti esterni, oppure così resistenti da non subire danni di alcun tipo. Sono scelte personali, da effettuare con il supporto di operatori qualificati, per essere certi di acquistare il prodotto giusto per la funzione che dovrà svolgere.