Commenti Recenti

A mio parere non si deve assolutamente attendere le giustificazioni di nessuno perché non ne esistono di valide e quelle che emergono sono veramente inquietanti poiché lasciano trasparire la volontà di unirsi in coro alle peggiori espressioni politiche presenti da sempre nel pistoiese.

E come farlo se non emarginando tutti coloro che si oppongono ad un qualcosa costruito “all’acqua di rose”, ad un partito che in pubblico finge di essere Fratelli d’Italia e sotto sotto dimostra di essere identico alle stesse sinistre logiche di sempre? CHI NON SI CONFORMA E’ FUORI!!! Serravalle è solo la punta dell’iceberg, a Lamporecchio che succede? Montecatini? SONO STRANI LORO FORSE? NON E’ CHE COMINCIANO AD ESSERE UN PO’ TROPPI QUELLI STRANI E SEMPRE IL SOLITO QUELLO GIUSTO?

Chi come me crede nei valori fondatori storici della destra non può accettare che tutto quanto vada al macero per le convenienze clientelari di qualcuno o per, chiamiamole “intime”, scelte personali, legittime se dovessero ricadere solo sulla persona, discutibili quando vanno a minare l’intera credibilità e onorabilità di un partito che, lo ricordiamo, deve essere la casa di un pensiero comune non del singolo pensiero del Senatore La Pietra.

A questo punto che sia la Meloni a chiedere spiegazioni a La Pietra visto che lo stesso si ritiene al di sopra di coloro che lo hanno fatto eleggere e diventare, lo ricordiamo, loro rappresentante a Senato della Repubblica e NON COME AL SOLITO, COME I VECCHI POLITICI DELLA SINISTRA PISTOIESE, L’ENNESIMO RAPPRESENTANTE DI SE’ STESSO, DELLE SUE CONVENIENZE, DEI SUOI VIZI E DELLE SUE DEBOLEZZE.

BASTA

8 Luglio alle 14:58

I ricordi di gioventù riaffiorano dopo questo articolo, grazie Nino per aver reso la nostra giovinezza bellissima e grazie Jerome per aver creato il nostro gruppo e per averci regalato i ricordi di quel periodo con le vostre serate.

14 Maggio alle 09:49