In occasione del mercato settimanale le pattuglie della Polizia Municipale hanno concentrato l’attenzione sugli operatori commerciali al fine di far rispettare le regole per il corretto svolgimento della manifestazione: inoltre la vigilanza si è estesa anche sugli avventori.

Due donne rom si avvicinavano alle persone anziane

Infatti tra le numerose persone che affollano il mercato sono state notate due giovani donne rom che si trovavano in Piazzale Leopoldo e si muovevano alla ricerca di persone anziane avvicinandole e colloquiando con loro, completamente disinteressate dalla merce posta in vendita.

Dopo averle osservate le due donne sono state fermate e dopo essere state compiutamente identificate è stato verificato che le stesse non fossero in possesso di oggetti trafugati agli avventori del mercato. Una volta appurato che ancora non avevano posto in essere nessun atto predatorio, ad entrambe è stata contestata la violazione al regolamento comunale e l’emissione a loro carico dei Daspo con obbligo di allontanamento immediato.

Sul fronte della circolazione stradale sono stati disposti posti di controllo in varie zone della città ad alto flusso di traffico, sono stati fermati circa 80 veicoli e ai 6 conducenti è stato contestato violazioni alle norme del codice della strada per mancanza della obbligatoria assicurazione per responsabilità civile e omessa revisione.

Entrambe le previsioni normative sono mirate all’accrescimento della sicurezza stradale in quanto la revisione accerta il corretto funzionamento di tutto il veicolo e l’assicurazione riconosce il risarcimento in caso di incidente stradale.

Leggi anche:  Montecatini, weekend di controlli con la Polizia Municipale e l'unità cinofila: fermati due giovani

Sempre nell’ambito della sicurezza sulle strade sono stati predisposti specifici servizi notturni nei giorni di venerdi e sabato a contrasto della presenza lungo le strade di giovane ragazze dedite alla prostituzione.

A tal proposito sono state identificate 8 giovani ragazze di nazionalità albanese e rumena che stazionavano lungo le strade dopo aver controllato la veriticità dei documenti in loro possesso anche per loro è scattata la sanzione amministrativa di 500 euro e il Daspo con ordine di allontanamento dalla strada.

Sono stati fermati e sanzionati anche 4 clienti che dopo aver trattato la prestazione avevano fatto salire a bordo la ragazza per appartarsi: anche per loro la sanzione al regolamento comunale di 500 euro.

Il commento del comandante Gatto: “La sicurezza stradale e il contrasto al degrado urbano sono gli obiettivi che ci siamo posti e per i quali quotidianamente impiego le pattuglie sul territorio. Stiamo dietro a tutti i comportamenti illegittimi posti in essere ed applichiamo le relative sanzioni sia di carattere amministrativo che penale. Questa ultima attività ha dato il risultato di 10 daspo e circa 8.000 euro di sanzioni amministrative”.

Leggi anche: Faceva il corriere della droga in treno: arrestato 26enne nigeriano a Montecatini