Prosegue incessante l’attività antiprostituzione da parte di tutti i reparti dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Montecatini.

L’indagine da parte dei Carabinieri di Pescia

Nella giornata di ieri il personale della compagnia di Pescia ha dato infatti esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip del Tribunale di Pistoia ed ha, pertanto, arrestato la cittadina cinese X.X., 40enne, domiciliata a Pescia poiché indagata del reato di sfruttamento della prostituzione.

Contestualmente e sempre su ordine del Gip di Pistoia si è proceduto al sequestro di due
appartamenti ubicati in Pescia. L’autorità giudiziaria che ha emesso i provvedimenti ha
concordato con le risultanze investigative dei Carabinieri i quali, a seguito di accurate
indagini, avevano relazionato evidenziando una serie di elementi probatori tali da poter
ritenere che la persona arrestata ha garantito l’utilizzo degli appartamenti a donne
connazionali che all’interno vi esercitavano il meretricio incassandone buona parte dei
proventi.

X.X., espletate le formalità di rito, è stata condotta presso la Casa Circondariale di
Firenze Sollicciano.

Leggi anche:  Fatture false, beccato imprenditore che gestisce centri accoglienza per migranti

Leggi anche: Controlli anti prostituzione, i carabinieri sequestrano un appartamento a Montecatini