I carabinieri della stazione di Pracchia e del Norm di San Marcello Piteglio, nella tarda serata di ieri hanno arrestato J.A., 63enne di origini albanesi residente nella frazione pistoiese.

Carabinieri  chiamati proprio dal figlio 33enne

I militari sono intervenuti su richiesta del figlio 33enne dell’arrestato, che sarebbe stato aggredito dal padre, in preda ai fumi dell’alcol, il quale avrebbe tentato prima di strangolarlo afferrandolo per il collo e poi lo avrebbe inseguito brandendo un’accetta, a culmine di un furioso litigio. Il giovane è fuggito dall’abitazione riuscendo a chiamare il 112.

Le motivazioni del gesto sarebbero verosimilmente connesse al rancore covato dal 63enne per una querela che il giovane ha presentato insieme alla madre 58enne, nell’aprile scorso proprio contro il genitore, il quale affetto da problemi di alcolismo cronico, avrebbe sottoposto i familiari fin dal 2011 a continue aggressioni fisiche e angherie di vario tipo.

La vittima che recava i segni evidenti dell’aggressione è stata medicata al Pronto Soccorso di San Marcello con alcuni giorni di prognosi per escoriazioni multiple. L’arrestato è stato condotto alla casa circondariale di Pistoia in attesa dell’udienza di convalida.

Leggi anche:  Youtuber fiorentino recordman di follower ha evaso più di un milione di tasse

Leggi ancheFesta della Liberazione con una fiaccolata e una visita ai luoghi della memoria