Inseguimento da Quarrata fino a Prato, in via Argine del Fosso, da parte di un Carabiniere della tenenza di Montemurlo libero da servizio nei confronti di un pusher che era già stato arrestato nel giugno scorso: aveva appena scambiato una dose con un cliente e ne nascondeva otto dentro un calzino nella propria auto. E’ stato messo ai domiciliari.

Spacciatore bloccato dal carabiniere fuori servizio

I Carabinieri della Tenenza di Montemurlo hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino di 45 anni pregiudicato che, notato e seguito da un militare dell’arma libero dal servizio, è stato bloccato con l’ausilio dei colleghi e trovato in possesso di otto dosi di cocaina. Il militare libero del servizio ha riconosciuto il pusher, già arrestato nel mese di giugno, nel parcheggio del Penny Market di Quarrata a bordo della propria autovettura alla quale si avvicinava un ragazzo che, dopo essere salito, scendeva allontanandosi velocemente.

Sospettando che potesse essersi concretizzata attività di spaccio, il carabiniere ha seguito il marocchino chiedendo
ausilio dei colleghi della tenenza di Montemurlo per poterlo bloccare e controllare. Lo stesso è stato fermato a Prato nei pressi di via Argine del Fosso. I militari nel corso della perquisizione hanno rinvenuto e sequestrato otto involucri di cocaina contenuti all’interno di un calzino nascosto sotto lo sterzo nonché oltre 100 euro ritenuto provento dell’attività di spaccio. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria pratese.

Leggi anche:  Aveva sottratto 800mila euro alla sua ditta, arrestato un quarratino dai Carabinieri

LEGGI ANCHE: Un po’ di Toscana all’interno del Governo Conte-Bis