Con l’arrivo di dicembre sono terminati i lavori al Teatro Manzoni di corso Gramsci: è il momento di riaprire i battenti con un weekend denso di appuntamenti. Uno di questi riguarda l’inaugurazione della caffetteria.

Dopo i lavori, riapre il Teatro Manzoni di Pistoia

L’inagurazione è per venerdì 29 novembre dalle 17, con il saluto delle autorità, accompagnato dalla degustazione di prodotti tipici e dagli interventi musicali a cura della Scuola di Musica Mabellini di Pistoia con Aurelio Fragapane (al pianororte) e le voci di Costanza Strumenti e Anna Rossi. Dalle 20 alle 21, l’aperitivo per il pubblico del teatro. Sabato 30 novembre, degustazione di prodotti tipici dalle ore 18 e, alle 19, inagurazione della mostra fotografica di Filippo Basetti “C’è nessuno in casa?”, lavoro concettuale sull’architettura residenziale moderna e il suo impatto sulle nostre vite; aperitivo dalle 20 alle 21. Infine domenica 1 dicembre, alla Nuova Caffetteria si potranno gustare torte e pasticceria di produzione artigianale e degustazione di tè. La Caffeteria sarà quindi aperta a tutti dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 19 ed inoltre in occasione degli spettacoli al Teatro Manzoni.

Leggi anche:  Natale a Vaiano: laboratori, spettacoli e animazioni

Questo il programma del fine settimana

Venerdì 29 novembre. Ore 17-17.30: saluto delle autorità e offerta di prodotti tipici in degustazione, dalle ore 18: degustazione prodotti; dalle ore 20 alle 21: aperitivo per il pubblico del teatro; interventi musicali a cura della Scuola di Musica “T. Mabellini” di Pistoia con Aurelio Fragapane (pianoforte), Costanza Strumenti e Anna Rossi (voci).

Sabato 30 novembre. Dalle ore 18: degustazione prodotti tipici; alle ore 19: inaugurazione mostra di Filippo Basetti “C’è nessuno in casa”, lavoro concettuale sull’architettura residenziale moderna e il suo impatto sulle nostre vite; dalle ore 20 alle 21: aperitivo per il pubblico del teatro.

Domenica 1 dicembre. Dalle ore 15: degustazione torte e pasticceria di produzione artigianale e tè sfusi.

LEGGI ANCHE: Nasce VisitSerravalle, il portale turistico comunale