Una importante novità dal punto di vista della promozione per Montecatini Terme: lunedì 21 ottobre ci sarà l’assemblea generale di fondazione della nuova Pro Loco di Montecatini. Una occasione da prendere al volo, dicono i responsabili.

Arriva la Pro Loco a Montecatini Terme

Anche Montecatini Terme avrà la sua Pro Loco: un gruppo di cittadini, infatti, ha dato il via all’iter per la costituzione dell’associazione no profit, seguendo le indicazioni dettate dall’Unione Nazionale Proloco d’Italia. Il primo appuntamento è stato fissato per lunedì 21 Ottobre (ore 19) presso la Sala Giovannelli nella sede ViVal Banca di Via Ugo Foscolo, data in cui è stata convocata l’assemblea generale che dovrà eleggere le cariche sociali composte dal presidente, vicepresidente, segretario e consiglio direttivo e che sancirà ufficialmente la nascita di questa nuova realtà territoriale il cui scopo principale è la promozione e la valorizzazione di Montecatini Terme.

Il percorso che ha condotto sin qui il comitato promotore – composto da Sergio Miele, Stefano Romani, Flaminia Ciferri, Antea Ciomei, Jonathan Lanziani, Matteo Silvestri, Adolfo Danesi, Giuditta Amaranti e Stefano Baldecchi – è iniziato ormai qualche mese fa con la costituzione del comitato stesso e la redazione di uno Statuto in cui sono stati stilati i punti su cui si basa il futuro della Pro Loco a partire dalla volontà di contribuire alla promozione del territorio, organizzando, tra le altre cose, iniziative e sviluppando manifestazioni esistenti.

“Abbiamo deciso di costituirci – spiega il Comitato – perché sentiamo e crediamo che Montecatini abbia ancora tanto potenziale da esprimere. Abbiamo criticato per anni l’assenza di una partecipazione attiva cittadina e noi eravamo proprio i primi a non partecipare. Per questo, ci siamo convinti a fare il primo passo in un percorso che non sia di promozione di un interesse particolare, seppur legittimo, di una o altra categoria, ma cercando di fare sistema.

Abbiamo deciso di costituirci perché ci sentiamo fortunati a vivere a Montecatini, casa nostra, e, come in tutte le case, se c’è qualcosa che non va non si sta a guardare ma ci si rimbocca le maniche e si prova a dare una mano, senza interessi di parte o schieramenti politici. Crediamo – concludono – che la domanda corretta non sia perché ci siamo costituiti, bensì, perché non lo abbiamo fatto prima. Siamo sicuri che molte persone aderiranno all’iniziativa e tanti faranno parte dei nostri progetti futuri perché alla fine tutti, anche se criticamente, amano questa città”.

L’assemblea del 21 Ottobre è libera e aperta a tutta la cittadinanza.

Leggi anche:  Fabio Prati, il pellegrino marescano che porta gli origami nel mondo

LEGGI ANCHE: Montecatini International short film Festival, arriva anche Sandra Milo