Simulazioni di colloquio di lavoro ma anche lavori di gruppo per far emergere e valorizzare il talento di ciascun partecipante in previsione del loro ingresso nel mondo del lavoro: è quanto è avvenuto oggi a Prato, in Confindustria Toscana Nord, ad opera di Gi Group e con il coinvolgimento di studenti dell’ITIS Buzzi e dell’IPSIA Marconi di Prato.

Come valorizzare se stessi in un colloquio di lavoro

L’iniziativa nasce dalla sponsorizzazione e collaborazione che Gi Group – la prima multinazionale italiana del lavoro – ha voluto confermare anche quest’anno in occasione della terza edizione di “È di moda il mio futuro”, il progetto di orientamento verso le professioni del mondo della moda organizzato da Confindustria Toscana Nord. Dopo un primo esperimento condotto lo scorso anno, la simulazione del colloquio di lavoro è diventata parte integrante del programma del progetto, arricchendosi anche con l’introduzione di elementi ludici e meccaniche di gioco all’interno dei processi organizzativi per rilevare le caratteristiche della personalità dei candidati. Tutto ciò attraverso l’utilizzo di strumenti e gaming appositamente creati per Gi Group da LaborPlay che permettono ai selezionatori di osservare i comportamenti di ciascun candidato e mappare le competenze trasversali. I ragazzi hanno l’opportunità di apprendere giocando, ad esempio rispondendo a delle semplici domande su vari temi (colloqui di lavoro, web reputation, soft skills, ecc) direttamente dal proprio smartphone, oppure sperimentando le proprie capacità di comunicazione, collaborazione, resistenza allo stress e leadership con il metodo “serious play” attraverso l’utilizzo di mattoncini Lego e dadi figurati.

L’aiuto  di Gi Group

“È importante che i ragazzi non si facciano trovare impreparati di fronte a chi li valuterà per un possibile incarico lavorativo – commenta Milena Guerrini, Senior Sales Account di Gi Group – Su profili così giovani è fondamentale per noi di Gi Group svolgere un ruolo di intermediazione per supportarli ad acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità, attitudini, ambizioni e interessi, nonché aiutarli nella scelta del loro futuro.”

La giornata dedicata

La giornata di “È di moda il mio futuro” ha coinvolto 22 studenti delle classi 5^ fra Buzzi e Marconi, raccogliendo l’interesse dei ragazzi e delle stesse scuole, che avevano partecipato alla sessione sperimentale organizzata l’anno scorso ed hanno voluto ripetere l’esperienza anche quest’anno.

“Fra i ragazzi abbiamo colto interesse e una giusta dose di divertimento grazie al carattere ludico e coinvolgente delle attività proposte che alleggeriscono la pressione del colloquio e indirizzano ad una migliore espressione di sé con acquisizione di una nuova consapevolezza, dato che abbattono le resistenze dell’approccio formale – conclude Milena Guerrini -Per noi erano questi gli obiettivi: raggiunti, quindi, per un’esperienza senz’altro da riproporre in altre occasioni.”

Le storie che si uniscono

Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché leader a livello mondiale nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro.Il Gruppo è attivo nella somministrazione di lavoro temporaneo, permanent staffing, ricerca e selezione, executive search, formazione, supporto alla ricollocazione, outsourcing, consulenza e amministrazione HR. Grazie al percorso di internazionalizzazione iniziato nel 2007 oggi Gi Group opera direttamente o con partnership strategiche in oltre 50 Paesi in Europa, Asia, Africa e America.Alla fine del 2010 Gi Group ha ottenuto un importante riconoscimento con l’ingresso nella WEC – World Employment Confederation, la confederazione internazionale delle Agenzie per il Lavoro – in qualità di Global Corporate Member.

Leggi anche:  Assenze alla mensa di scuola, dal 1° dicembre via al servizio online

Confindustria Toscana Nord è l’associazione del sistema Confindustria a cui fanno riferimento le imprese industriali e produttrici di beni e servizi di Lucca, Pistoia e Prato. Nata nel 2016 dalla fusione di associazioni provinciali preesistenti, Confindustria Toscana Nord è autonoma, apartitica, indipendente da ogni condizionamento esterno e non ha fini di lucro.

Fanno parte di Confindustria Toscana Nord imprese dei settori moda; metalmeccanica; carta e cartotecnica; servizi e terziario; chimica, plastica e farmaceutica; edilizia (ANCE Toscana Nord); alimentare; lapideo; trasporti e logistica; nautica ed altri. Funzione fondamentale dell’associazione è la rappresentanza delle imprese socie; a questa si associa l’erogazione di servizi in tema di lavoro, ambiente, sicurezza, formazione, fisco, finanza, energia, internazionalizzazione, innovazione.

LEGGI ANCHE: MUORE TRAVOLTA DA UN’AUTO GIOVANE CUOCO