Al via la progettazione per un nuovo edificio scolastico a San Giusto (Prato).

Nella foto l’inaugurazione di alcune settimane fa del nuovo auditorium Dagomari con Francesco Puggelli Matteo Biffoni e la preside Maria Gabriella Fabbri

LEGGI ANCHE: SEGGIOLINI AUTO ANTI-ABBANDONO OBBLIGATORI

Nuovo edificio scolastico a San Giusto

E’ iniziato l’iter per la realizzazione di un nuovo edificio scolastico nell’area di San Giusto. A meno di un mese dall’annuncio, il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli ha firmato l’atto che dà avvio al procedimento che porterà, entro il settembre del 2021 a una nuova scuola.

L’edificio sarà interamente realizzato in legno di fronte allo stabile che ospita l’istituto Gramsci – Keynes proprio nell’ottica di rafforzare il concetto di “polo scolastico”. La struttura avrà una superficie di circa 900 metri quadrati e dieci saranno le aule che verranno ricavate, oltre a spazi per il corpo docente, per il personale ausiliario e, ovviamente i sevizi igienici.

Mai più mancanza spazi

Il costo dell’intervento, interamente finanziato dall’amministrazione provinciale, è di circa un milione e ottocentomila euro

“Lo avevamo annunciato e lo stiamo facendo -spiega il il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli – mai più un settembre all’insegna dell’incertezza e della mancanza di spazi. Parallelamente alle soluzioni trovate per dare velocemente risposta al rapido incremento di studenti nel nostro territorio, abbiamo avviato una serie di azioni a lungo termine che risolveranno definitivamente la questione. Ormai è assodato: le scuole di Prato sono eccellenti e richiamano studenti da fuori provincia, noi vogliamo accoglierli e garantire loro una scuola solida, bella e sicura, proprio come sarà questo nuovo edificio, non soluzioni temporanee in container come in gran parte della Toscana, ma strutture che siano all’altezza degli studenti che nella nostra zona scelgono di studiare. Dalle parole ai fatti, la nuova scuola adesso è più vicina.”

I passi da fare

Prossimo passo sarà la redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica per poi arrivare a emanare, entro fine anno, il bando per la progettazione definitiva, esecutiva e la direzione dei lavori.

Leggi anche:  Primo giorno di scuola: gli auguri del sindaco Tomasi e di Luca Marmo

LEGGI ANCHE: MUORE GIOVANE CICLISTA PRATESE AD ALESSANDRIA