Grande attesa per il risultato che verrà fuori dalle Amministrative 2019 con i dieci Comuni chiamati al voto per eleggere i nuovi sindaci: la diretta testuale su www.giornaledipistoia.it con gli aggiornamenti in tempo reale dal territorio.

Montecatini Terme, Luca Baroncini nuovo sindaco: 57,8%, vittoria al primo turno

Risultato definitivo che arriva alle 21, ma il messaggio era già chiaro alle 16: Luca Baroncini è il nuovo sindaco di Montecatini Terme. Il candidato del centrodestra, infatti, ha già tenuto il suo discorso di fronte ai simpatizzanti per annunciare la vittoria. Vittoria schiacciante con il 57,8% dei voti (5812, che somma Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) per Baroncini, 34 anni, e quindi è una pesante sconfitta per Ennio Rucco, vicesindaco uscente, che ha ottenuto il 32,15% dei voti (3233). Supera la soglia del 10% il Movimento 5 Stelle, arrivando al 10,05%: Magnani ottierne un buon risultato con 1011 voti, che gli consentiranno di entrare in consiglio.

Agliana, ballottaggio Benesperi-Vannuccini

Scrutino completato ad Agliana alle 21,30. Sarà ballottaggio: Luca Benesperi, candidato del centrodestra, è in testa con il 34,61%, ben lontano però dal 50% +1 che avrebbe permesso subito la vittoria. Tiene tutti dietro comunque: il centrosinistra di Vannuccini si ferma a 2669 voti, 500 in meno di Benesperi (28,97%), con il sindaco uscente Giacomo Mangoni terzo, e quindi fuori dal ballottaggio, che chiude al 17,13% e ancora più indietro il 5 Stelle Bartoli (10,73%).  Un dato che si è capovolto spesso nel corso della giornata: il ballottaggio è però una certezzacon i due principali schieramenti di fronte domenica 9 giugno.

Monsummano, Mignano secondo con oltre il 24%: scontro il 9 giugno  con la De Caro (39,2%)

La spunta Mignano nel lungo tira e molla con Moceri per il secondo posto per il ballottaggio, che dopo 14 sezioni era quasi in parità: primissimo posto nel primo turno per la candidata del Pd Simona De Caro, primissima con quasi il 40% dei voti (39,23%, 4300 voti complessivi): al secondo posto, e quindi al ballottaggio con l’avvocata del centrosinistra, c’era a un certo punto una distanza di appena 17 voti tra l’ex luogotenente dei carabinieri Giuseppe Mignano, appoggiato da quattro liste civiche. Mignano ha chiuso alla fine con il 24,14% delle preferenze (2646 voti), contro il 23,04% del candidato del centrodestra Moceri: una differenza di 120 voti che peserà tantissimo però per il secondo turno. Staccatissimo il 5Stelle Natali, con  l’11,50% dei consensi. E tra due settimane sarà interessante capire da che parte finiranno il quasi 35% dei voti totali del centrodestra e dei Cinque Stelle.

Chiesina Uzzanese, Fabio Berti è il nuovo sindaco

Confermate le previsioni della vigilia a Chiesina Uzzanese, rafforzate dal 45% conquistato dalla Lega nel Comune alle Elezioni Europee. Il vicesindaco in carica, Fabio Berti, sarà il successore di Borgioli alla guida di Chiesina avendo trionfato col 69,5% battendo nettamente Roberto Teglia con poco più del 30%.

Pieve a Nievole, Gilda Diolaiuti riconfermato sindaco

Dopo i primi scrutini, è arrivato anche il dato ufficiale: Gilda Diolaiuti è riconfermata sindaco di Pieve a Nievole. La battaglia è stata intensa, soprattutto in alcune sezioni, ma alla fine la vittoria è ampia. La Diolaiuti, infatti, si è imposta con il 48,56% dei consensi battendo Leonardo Cialdi del centrodestra col 36,83% mentre al terzo posto è arrivato Andrea Pomponio dei 5 Stelle col 14,61%.

Leggi anche:  "Personaggio di trasparenza totale": così Daniela Belliti al fianco di Bertinelli

Sambuca Pistoiese, sindaco è Micheletti

Il primo Comune ufficiale dopo quasi due ore di spoglio è quello di Sambuca Pistoiese, dove con tre sezioni su tre ha ottenuto il 60,4% il candidato del centrosinistra Fabio Micheletti (Democratici e Civici): un vantaggio incolmabile sull’avversario Francesco Cipriani (Tradizioni e Futuro) che ha chiuso col 39,60%.

Montale, confermato il sindaco Ferdinando Betti

Giochi fatti a Montale: dopo aver scrutinato tutte le schede, il primo cittadino uscente Ferdinando Betti è stato riconfermato sindaco col 56,93% battendo in maniera netta Franco Vannucci del centrodestra che si ferma al 30,58% ed al terzo posto Francesco Fedele col 12,49%.

Buggiano si conferma di sinistra: vince Bettarini col 61%

Risultato nettissimo a Buggiano, dove si conferma la sinistra con il nuovo sindaco Daniele Bettarini, che torna sulla poltrona di primo cittadino dopo averla occupata già dal 2004 al 2014, succedendo a Taddei. Bettarini ha ottenuto il 60,94% dei voti contro il  28,91% del centrodestra, rappresentato da Katia Gherardi e il 10,15% di Danilo Ricci, del Movimento 5 Stelle. Per Bettarini otto seggi in consiglio, tre per il centrodestra, 1 solo per i 5 Stelle, quello appunto di Ricci.

Lamporecchio, si conferma sindaco Torrigiani col 56%

Si conferma sindaco a Lamporecchio Alessio Torrigiani (Pd e Psi): il risultato definitivo è di 2187 voti per lui, ovvero il 55,99%, contro il 19,1% del candidato di centrodestra Testai. Il M5s si ferma al 15,49%, un buon risultato, mentre il PCI fa addirittura il 9,42%.

Massa Cozzile: rieletta Marzia Niccoli

Massa Cozzile conferma sindaco Marzia Niccoli, che ottiene il 64,95% e 2654 voti, contro il 35% del candidato di centrodestra Vannini (1432 voti). Un risultato non scontato dopo il buon risultato della Lega alle Europee: a Massa ha ottenuto quasi il 39%, ampiamente primo partito.

Amministrative 2019: 10 Comuni al voto in provincia di Pistoia

L’attesa oramai è terminata: alle 14 prenderanno il via le operazioni di scrutinio per stabilire chi saranno 10 nuovi Sindaci che rimarranno in carica per i prossimi cinque anni. Elezioni molto attese in provincia di Pistoia perché andrà a cambiare la geografia politica del territorio, soprattutto in Valdinievole dove vengono rinnovati ben 7 consigli comunali.

Dalle 14 in poi, quindi, aggiornamenti in tempo reale su www.giornaledipistoia.it con i nomi dei nuovi Sindaci. Ricordiamo che saranno nominati i primi cittadini di Agliana, Montale, Sambuca Pistoiese, Lamporecchio, Pieve a Nievole, Montecatini Terme, Monsummano Terme, Massa e Cozzile, Buggiano, Chiesina Uzzanese. Solo in tre Comuni si va sopra i 15mila abitanti e quindi ci potranno essere i ballottaggi soltanto a Monsummano, Montecatini ed Agliana.

LEGGI ANCHE: I voti alle Europee in provincia di Pistoia

LEGGI ANCHE: L’affluenza ad Europee ed Amministrative del 26 maggio 2019