Arriva, con un comunicato stampa, la presa di posizione del sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini, sulla possibile manifestazione unitaria promossa dall’albergatore Stefano Pucci per la difesa del “termalismo” da effettuare di fronte ai palazzi della Regione Toscana: “Sarò in prima fila”.

Il sindaco Luca Baroncini si schiera per la manifestazione in favore delle Terme

Riceviamo e pubblichiamo la nota diffusa dal sindaco di Montecatini Terme Luca Baroncini in merito all’ipotesi di manifestazione unitaria in favore delle Terme da fare in Regione a Firenze.

“A seguito di quanto letto sui quotidiani qualche settimana fa circa l’idea di una manifestazione a Firenze per chiedere alla Regione Toscana la massima attenzione alle Terme di Montecatini – ha scritto in una nota stampa il sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini – promossa tra gli altri dall’albergatore montecatinese Stefano Pucci, e che ha raccolto il consenso delle categorie economiche, di molti cittadini, dei lavoratori dell’azienda, delle associazioni, di moltissimi imprenditori e loro dipendenti e del consiglio comunale, desidero ribadire quanto già espresso nei giorni scorsi, a commento della proposta fatta. Confermo che è una iniziativa sacrosanta, utile, costruttiva e sana che contribuisce a mostrarci comunità cittadina con una voce condivisa e forte. Come Sindaco, sarò certamente e senza esitazione tra i manifestanti, in prima fila e anzi ribadisco l’invito a tutto il Consiglio Comunale, minoranza in primis, ad andare assieme agli altri cittadini, sia in veste personale che istituzionale, senza bandiere politiche ma con il solo vessillo della Città di Montecatini, per il cui bene tutti siamo e dobbiamo essere uniti. Non sia in alcun modo una manifestazione politicizzata, ma di città. Io ci sarò e mi metto a disposizione e al servizio dei miei concittadini stando al loro fianco e sentendo loro al mio, in questo momento così delicato per la Società. Non possiamo più permetterci immobilismo. Sono certo che il rilancio economico della città (settore alberghiero, ricettivo e commerciale in primis) passi dal rilancio delle nostre Terme. Ritroviamo la nostra identità termale e rivendichiamola, con educazione e civiltà, ma con fermezza, determinazione e, auspico, con un ritrovato orgoglio cittadino.”

LEGGI ANCHE: Tampona un’auto e poi cerca di danneggiarla con una spranga di ferro