Nuova presa di posizione da parte del Pd che ha già protocollato alcune interrogazioni da sottoporre all’attenzione del Consiglio Comunale di Pistoia alla riapertura dei lavori. Nel mirino la situazione delicata della gestione degli impianti sportivi che genera problemi nel mondo dello sport.

Pd in Comune a Pistoia presenta interrogazioni sugli impianti sportivi

Di seguito la nota diffusa dal Pd comunale di Pistoia in merito all’azione portata avanti dal capogruppo dei “dem” Walter Tripi e dalla consigliera Antonella Cotti sul tema dello sport. Secondo i promotori nelle ultime settimane ha subito da parte dell’amministrazione più colpi negativi.

“Da mesi abbiamo cominciato a incontrare molte realtà sportive e ascoltare i loro disagi: il PD avrebbe dovuto farlo molto di più negli anni scorsi. Quello che emerge è una stasi totale: nessuno dei problemi del settore è stato affrontato concretamente dalla Giunta Tomasi.

Facciamo alcuni esempi su cui abbiamo protocollato interrogazioni: molte squadre in questi giorni non possono effettuare la propria preparazione atletica perché l’impianto che hanno in affidamento è stato chiuso dal Comune per verifiche varie, senza gestire minimamente la cosa. Gli affidamenti per il prossimo anno non hanno avuto un minimo criterio, e tante sono le penalizzazioni agli sport minori.

E ancora: il numero di bandi a cui il Comune ha partecipato nell’ultimo periodo è davvero insufficiente” – scrivono Cotti e Tripi. L’attenzione su quello che era un punto forte del programma di Tomasi resterà alta, da parte del PD: “Per mesi abbiamo avuto soltanto risposte che guardavano al passato. Adesso siamo a metà mandato e non accettiamo più soltanto slogan: fino ad oggi l’amministrazione non ha concluso niente di niente”.

LEGGI ANCHE: Siti hard su Pistoia Capitale, Tripi (PD) all’attacco del Comune